DroneShare

Sharing aerial services

Blog

Droni acquatici, subacquei e di superficie: a cosa servono

Sia che essi corrano sulla superficie dell’acqua o che si inabissino nei fondali, la categoria dei droni d’acqua è più che mai interessante ed in rapida evoluzione. I campi di applicazione sono tanti, e sono tante ancora le capacità di questa nuova tecnologia di cambiare il volto dell’industria marittima. Diverse attività, come la sorveglianza e il pattugliamento, ispezioni in acquacultura, monitoraggio naturale, richiedono degli equipaggiamenti costosi. In tali circostanze i droni, si rivelano degli ottimi alleati. Si inizia a sentir parlare di “water management”.

Nello specifico abbiamo droni che si immergono completamente e i cosidetti droni di superficie.
Questi ultimi fanno parte dei cosidetti USV (unmanned surface vehicles). Le applicazioni più comuni sono:

  • Monitoraggio
  • Sorveglianza e pattugliamento (pesca illegale, immigrazione clandestina)
  • Pulizia superficie acque

Non possono lavorare con mare molto mosso, inoltre le immagini possono apparire abbastanza disturbate in caso di maltempo.

I droni subacquei invece agiscono in piena immersione e possono essere senza fili oppuri collegati alla console dell’operatore tramite un cavo subaqueo.  La profondità di immersione può arrivare tranquillamente a 60m in vari modelli.

Benefici

  • Autonomi, resistenti in tutte le condizioni di tempo per operazioni di lunga durata
  • Ridotta logistica per la messa in funzione e il recupero
  • Acusticamente silenzioni e con un profilo basso per missioni di sorveglianza
  • Comunicazione in real-time e globale grazie a connessioni satellitari
  • Generalmente equipaggiati con multisensori per effettuare rilevazioni multiple
  • Eliminazione dei rischi umani
  • Basso costo di acquisizione rispetto alle strumentazioni tradizionali

Le principali applicazioni

  • Controllo della qualità delle acque
  • Monitoraggio delle alghe e piante acquatiche
  • Identificazione di rifiuti
  • Ispezione di strutture subacque
  • Ispezioni delle rive (erosione, 3d assessment)
  • Modellazione degli effetti ambientali di strutture idrauliche
  • Ricerca di perdite di olio
  • Ispezione del corpo delle navi
  • Conteggio delle riserve di pesci
  • Rilevazione di onde e protezione di pesci durante l’impianto di parchi eolici
droni acquatici infografica

Infografica droneshare droni acquatici

Infine alcuni modelli noti:

IBubble

Ibubble website

Bluerobotics

Bluerobotics

OpenRov

OpenRov

SeaDronePro

Seadronepro website

MyZiphius

MyZiphius website

Aquabotix

Aquabotix website

Ttrobotix

Ttrobotix website

DeepTrekker

Deeptrekker website

Parrot Hydrofoil Drone

Parrot Hydrofoil Drone

Droni acquatici, subacquei e di superficie: a cosa servono last update: 2017-01-28T15:15:42+00:00 da admin

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Save Filter
×